REVOCA ORDINANZA N° 6 del 05.05.2021

I L    S I N D A C O

Vista la propria ordinanza n.6 del 05.05.2021, con la quale veniva vietato l’uso dell’acqua a scopo potabile su tutto Centro Urbano (escluso le zone rurali), in attesa di una verifica di tutta la rete idrica e dei serbatoi d’accumulo;

Visti gli esiti delle analisi successive protocollate in data 26.05.2021 al n. 2269, a firma del laboratorio di Ricerche Biologiche del Dott. Augusto Sarubbi con sede in Castrovillari (CS), ditta incaricata alle analisi dell’acqua ad uso potabile, relative ai prelievi effettuati in data 21.05.2021 con esito favorevole nei seguenti punti di prelievo:

  • Piazza Dante Castellucci, Piazza Mons. Antonio Montalto e Corso Artemisio;

Vista   la comunicazione dell’ Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza Dipartimento di Prevenzione U.O. Igiene e Alimenti e Nutrizione di Castrovillari , prot.n.2507 dell’ 11.06.2021, con la quale viene comunicato che: il campione di ricontrollo  prelevato in data 07.06.2021 nei punti di prelievo Piazza Dante Castellucci, Piazza Mons. Antonio Montalto  e Corso Artemisio all’ analisi chimica/batteriologica eseguiti dal laboratorio Arpacal, Settore Chimico/Medico sono risultati CONFORMI agli standard di qualità fissati dal D.lgs. 31/2001;

Dato atto pertanto che vengono così a cessare i motivi contingibili ed urgenti, di natura cautelativa, che costituiscono il presupposto giuridico per l’emanazione dell’ordinanza richiamata in premessa;

Richiamata la normativa vigente in materia;

VISTO l’art. 50 del Decreto legislativo 18.08.2000, n. 267;

VISTO il Decreto legislativo n. 31/2001;

VISTO l’Art. 38 della Legge 08/06/1990 n°142,

Tutto quanto sopra premesso

O R D I N A

la  R E V O C A della  precedente ordinanza n. 06 del 05.05.2021, per tutte le motivazioni espresse in narrativa, significando che L’ACQUA DI TUTTA LA RETE IDRICA COMUNALE (CENTRO URBANO) E’ POTABILE.

D I S P O N E

Che il presente provvedimento sia reso noto alla cittadinanza mediante avvisi pubblici, affissione all'Albo Pretorio e pubblicazione sul sito web dell'Ente,

Avverso il presente provvedimento è ammessa proposizione di ricorso al TAR entro 60 giorni, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dall’adozione del presente provvedimento

Dalla Residenza Municipale li, 11.06.2021

                                                                                                          IL SINDACO

                                                                                                   F.to Geom. Mario NOCITO

11/06/2021