Comune di Sant'Agata di Esaro
news
NEWS
  • 06/06/2014 Festa della Musica Europea 21-22 Giugno 2014 Sant'Agata di Esaro (CS) unico Comune rappresentante la Calabria in un contesto europeo!
  • 25/02/2015 AVVISO PER ISTITUZIONE GRADUATORIA FAMIGLIE E SOGGETTI BISOGNOSI
  • 01/04/2015 S.Agata: Il meglio deve ancora venire. Nei prossimi mesi importanti lavori per opere pubbliche.
  • 17/04/2015 Diga Esaro: "Avviare sulle ceneri della Diga una proposta alternativa di recupero e valorizzazione del territorio." Lettera dei Sindaci di S.Agata e Malvito al Ministro e al Direttore del Demanio.
  • 4 Sant'Agata di Esaro
    Panorama
  • 1 Sant'Agata di Esaro
  • 2 Sant'Agata di Esaro
  • 3 Sant'Agata di Esaro
    Piazza Vittorio Emanuele II
image

Diga Esaro: "Avviare sulle ceneri della Diga una proposta alternativa di recupero e valorizzazione del territorio." Lettera dei Sindaci di S.Agata e Malvito al Ministro e al Direttore del Demanio.

17/04/2015

Diga Esaro

"Avviare sulle ceneri della Diga una proposta alternativa di recupero e valorizzazione del territorio."

Lettera dei Sindaci di S.Agata e Malvito al Ministro Delrio e al Direttore del Demanio Reggi.

Gentile Signor Ministro, gentile Signor Direttore

siamo due Sindaci di due piccoli paesi in provincia di Cosenza: S.Agata di Esaro e Malvito, siti nella valle dell’Esaro e nel meraviglioso Parco del Pollino; paesi ciascuno con meno di duemila abitanti, destinati al degrado o alla progressiva scomparsa di fronte alla ripresa del fenomeno migratorio e alla mancanza di risorse.

Per un lunghissimo periodo – circa trent’anni – i nostri concittadini avevano sperato che la costruzione della Diga Alto Esaro avrebbe contribuito in modo determinante alla promozione economica e sociale del territorio.
Ma il bilancio che è necessario trarre dopo tanta attesa è del tutto sconfortante: gran parte del territorio dei Comuni di S.Agata e Malvito è stata espropriata ai fini della costruzione della diga, ma tale territorio è stato di fatto abbandonato; è in stato di abbandono anche la parte di opera già costruita, nonostante importantissimi finanziamenti destinati alla diga da apposita delibera del Cipe (Delibera Cipe 642013)...

S.Agata: Il meglio deve ancora venire. Nei prossimi mesi importanti lavori per opere pubbliche.

01/04/2015

Ieri si è svolto uno dei consigli comunali più importanti del nostro mandato amministrativo.

Abbiamo approvato il bilancio di previsione 2015, con due mesi di anticipo rispetto alla scadenza prevista.

Un risultato amministrativo che arriva dopo strategie politiche e programmatiche ben precise, con la scelta di effettuare anche investimenti concreti su problematiche presenti da tanti anni nel nostro comune.

Abbiamo già avviato l'iter per contrarre subito i mutui previsti nel bilancio che abbiamo approvato, insieme ad altri progetti in itinere per la sistemazione delle strade, per fare gli spalti al campo sportivo e per illuminare zone e contrade ancora senza illuminazione pubblica...

DIFFERIMENTO DEL TERMINE DI SCADENZA DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE HOME CARE PREMIUM

26/02/2015

Si comunica che il termine di presentazione delle domande per accedere alle prestazioni di assistenza domiciliare, è differito al 31/03/2015 accertata la difficoltà per la presentazione della dichiarazione sostitutiva unica (DSU) mirata alla determinazione del valore ISEE 2015 che i richiedenti devono presentare. La DSU andrà presentata il prima possibile e, comunque, non oltre tale data, requisito imprescindibile per consentire l'erogazione delle prestazioni.

AVVISO PER ISTITUZIONE GRADUATORIA FAMIGLIE E SOGGETTI BISOGNOSI

25/02/2015

AVVISO PER ISTITUZIONE GRADUATORIA FAMIGLIE E SOGGETTI BISOGNOSI

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Visto che tra gli obiettivi dell’Amministrazione Comunale rientra l’attenzione e il particolare riguardo nei confronti di realtà sociali e territoriali in condizione di marginalità, quali anziani, donne, nuclei familiari disagiati ecc;

Considerata la crisi finanziaria che attanaglia il sistema produttivo italiano, ripercuotendosi in modo drammatico nel sistema sociale, comportando di fatto una flessione negativa nel mondo del lavoro e un maggiore diffuso stato di povertà tra le fasce più deboli, che si trovano improvvisamente prive di reddito;

Ritenuto che l’Amministrazione Comunale non può rimanere insensibile di fronte a tale fenomeno emergente e che, attualmente, gli ordinari mezzi di intervento si appalesano inadeguati a fronteggiare e mitigare la diffusa nuova povertà...